Sesso e liquirizia: attenti a quei due

Lo ha reso noto la rivista internazionale New England Journal of Medicine: la liquirizia abbassa del 44% il livello di testosterone. Basterebbero sette grammi al giorno di questa radice per favorire anche in giovani fra i 22 e i 24 anni impotenza e ipertensione venosa (perché influisce anche sul ricambio idricosalino, facilitando ritenzione di acqua e sali nell’organismo) a cui seguono calo del desiderio e deficit sessuali.; tanto più che, dolce e gradevole, la si trova dovunque: per aromatizzare la birra, per la lavorazione di alcune varietà di tabacco, per le preparazioni farmaceutiche.

L’ANDROLOGO: UN AMICO A CUI FAR VISITA